I vegetariani vivono in modo più sano?

Posso rispondere di sì a questa domanda con alcune limitazioni, ma vivrai sicuramente con un’impronta ecologica minore! I vegetariani sono persone che non mangiano determinati cibi animali. Si distinguono i seguenti gruppi:

  • Anche i vegetariani di Sandy mangiano pesce.
  • I vegetariani ovo-lacto non mangiano carne di animali, ma i loro prodotti come uova e latte.
  • Anche i latto-vegetariani si astengono dal mangiare uova in quanto può portare alla vita.
  • I vegani rifiutano di consumare tutti i prodotti animali, compreso il miele. Frutta, noci, semi, cereali, legumi e verdure sono i componenti principali della loro dieta.
  • Vegetariano o vegano “moderato” ora è anche chiamato riduttorio. Qualcuno che sta cercando di ridurre la carne e i latticini, non volendo diventare un vegetariano o vegano rigoroso.

La motivazione per un pasto vegetariano è varia: la convinzione etica che non si debba uccidere la vita, la salute o il cibo e (cosa più importante!) anche gli aspetti ambientali.

Incredibilmente sostenibile senza carne!

Significato ambientale: poiché i vegetariani generalmente preferiscono cibi biologici a causa del loro atteggiamento, usano la loro dieta per premiare gli agricoltori che trattano la loro terra e i loro animali con cura e senza prodotti chimici. L’agricoltura biologica senza fertilizzanti artificiali e pesticidi produce circa il 20% in meno di gas a effetto serra responsabili dei cambiamenti climatici rispetto all’agricoltura tradizionale e, soprattutto, è necessaria molta meno acqua per nutrire gli animali.

Un chilogrammo di carne di manzo ha bisogno di ben 15.000 litri di acqua per essere su un piatto! Questo è ciò di cui una persona ha bisogno ogni giorno durante l’anno. Come controesempio, 1 kg di patate richiede solo 100 litri (ma 1 kg di avocado è anche 1000 litri!). Follia! C’è solo un volo intercontinentale più serio per il nostro pianeta!

Le tre cose più importanti che puoi fare da solo per vivere una vita più verde sono:
– non mangiare carne,
– non volare più e
– non guidare!

Molti vegetariani sono strettamente legati all’ambiente e quindi preferiscono cibi naturali come cibi crudi e cereali integrali. Uno stile di vita sano spesso va oltre la dieta e si traduce in un ridotto consumo di alcol e nicotina e in un aumento dell’attività fisica. Tutti questi fattori insieme contribuiscono ai benefici per la salute del vegetarismo.

Benefici per la salute

Gli studi dimostrano che le diete vegetariane hanno meno calorie perché consumano meno zuccheri e grassi nascosti. Il consumo frequente di frutta, verdura e cereali integrali aumenta anche l’assunzione di fibre, che è ricca di fibre, che aumenta anche il valore salutistico del cibo. La nostra flora intestinale, il nostro microbioma, è particolarmente ricco di diete vegetariane e funziona alla grande.

La ricca flora intestinale migliora il sistema immunitario (ha un effetto antinfiammatorio), abbassa i lipidi nel sangue, previene l’indurimento delle arterie, previene il diabete, migliora la sindrome dell’intestino irritabile (così come l’infiammazione cronica dell’intestino), ha effetto antidepressivo, ci fornisce vitamine, ha anche un effetto positivo sul peso corporeo e svolge anche un ruolo migliorativo Ruolo nell’obesità e può prevenire il morbo di Parkinson e altre malattie neurodegenerative!

Recenti scoperte sullo screening del cancro: poco / niente latte e niente carne rossa!

svantaggi

Tuttavia, non tutte le forme di vegetarianismo possono essere pienamente consigliate. Più alimenti vengono eliminati, più difficile diventa soddisfare il fabbisogno di nutrienti essenziali. Questo può essere pericoloso per i bambini e gli adolescenti, così come per le donne in gravidanza e in allattamento, se stanno solo cercando di coprire i loro bisogni con prodotti a base di erbe. Perché hanno bisogno di più proteine, vitamine e minerali per crescere e sintetizzare il latte. Pertanto, una dieta vegetariana con poco pesce o almeno alcuni latticini e uova (o almeno un sacco di semi di lino donatori di omega-3 a base vegetale e olio di canola e noci, in particolare nocciole) è l’ideale. Quindi mangia come un restauratore.

In generale, molte proteine ​​vegetali sono “inferiori” agli animali. Non contengono tutti gli amminoacidi di cui l’uomo ha bisogno (i mattoni delle proteine) e quindi si traducono in una resa più scarsa perché sono meno simili alle proteine ​​del corpo. Pertanto, devono essere migliorati con un’adeguata combinazione con altre proteine. Le combinazioni in particolare si completano a vicenda:

  • Legumi (piselli, lenticchie, semi di soia) con cereali (grano, mais, riso, ecc.)
  • Legumi con semi e / o noci
  • qualsiasi combinazione di proteine ​​vegetali con animali, come “pasta con latte, panna, uovo” o “patata con uovo”.

Anche i vegetariani ovo-lacto hanno qualche problema in quanto le uova sono ricche di ferro, i latticini sono ricchi di calcio ed entrambi contengono vitamina B12.

La media aurea

Un’ottima conoscenza del valore nutritivo dei singoli alimenti e la creatività nella composizione dei piatti sono prerequisiti affinché una dieta vegetariana soddisfi le esigenze sia nutrizionali che culinarie. Perdere peso corporeo, abbassare la pressione sanguigna, migliorare la conta ematica e molto altro, ma soprattutto un contributo importantissimo alla salvaguardia dell’ambiente, è sicuramente motivo sufficiente per affrontare sempre più questa forma di alimentazione.

Anche per coloro che non sono completamente dediti al vegetarianismo, è utile includere spesso giorni senza carne o concentrarsi maggiormente su altri fornitori di proteine.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *