Reflusso / bruciore di stomaco

Il reflusso si riferisce al reflusso, il riflusso dell’acido gastrico dallo stomaco all’esofago inferiore, dove poi provoca un bruciore (fradicio) (ita: bruciore di stomaco) o convulsioni.

Farmaci per il reflusso – solo con cautela ea breve termine!

Tutti i farmaci prescritti dai medici non sono innocui. Al contrario: i cosiddetti PPI o inibitori della pompa protonica (ad esempio, pantoprazolo, omeprazolo, ecc.) Hanno molti effetti collaterali (soprattutto con l’uso a lungo termine): nausea, costipazione, flatulenza, diarrea. La ragione di ciò è probabilmente l’impoverimento della flora intestinale. Hai anche bisogno di acido gastrico nello stomaco per uccidere batteri e virus dal cibo e dalla saliva. Quando la produzione di acido è completamente inibita, molti microbi entrano nell’intestino tenue e crasso e competono con i batteri “buoni” della flora intestinale. Può anche contribuire allo sviluppo di pericolose infezioni intestinali (Clostridium difficile). Quindi gli IPP causano anche dolori articolari, secchezza delle fauci e persino infezioni renali.

Alcuni componenti della dieta richiedono l’assorbimento dei succhi gastrici e sono quindi interrotti anche dagli IPP. Quindi, nel tempo, questo può portare a carenze di magnesio e calcio (e osteoporosi). Potrebbe anche esserci una mancanza di vitamina D, B12 e forse altre.

Inoltre, c’è il sospetto che il PPI possa aumentare il rischio di infarto, ictus e persino demenza! Anche il cancro allo stomaco era più comune!

Gli IPP inibiscono l’attività epatica e quindi non dovrebbero mai essere somministrati con farmaci che vengono degradati dal fegato.

In breve: non prendere mai PPI per più di 4 settimane! E meglio non durante l’infanzia, durante la gravidanza o l’allattamento e non oltre i 65 anni!

Misure non farmacologiche

Il cambiamento più importante che una persona con reflusso dovrebbe fare è smettere di mangiare per almeno 3 ore prima di andare a letto. Durante questo periodo, non bere alcolici, caffè o tè lenitivo. Soprattutto menta e fumo, tra l’altro! – rilassa il muscolo anulare tra stomaco ed esofago per diverse ore!

Ciò che funziona incredibilmente bene a questo proposito, ovviamente, è la completa assenza di pranzo, o almeno.

L’esofagite da reflusso o malattia da reflusso (bruciore di stomaco, reflusso di acido gastrico nell’esofago inferiore) viene curata da questo cambiamento dello stile di vita senza alcun farmaco.


Inoltre, anche questo aiuta

  • Dormi con la parte superiore del corpo sollevata (non solo solleva la testata del letto, ma blocca sotto entrambi i piedi del letto vicino alla testa) e sul lato sinistro.
  • Perdita di peso (anche 16: 8 gratis) in caso di sovrappeso.
  • Riduzione di alcol e nicotina (ogni sigaretta paralizza il terzo inferiore dell’esofago entro tre ore).
  • meno caffè e meno tè alla menta.
  • cibi meno grassi, bibite gassate, succhi di frutta acidi.
  • e pasti meno voluminosi.
  • Inoltre: Bevi 100 ml di succo di patate appena spremuto al mattino subito dopo esserti alzato e la sera prima di andare a letto (di più se i sintomi persistono).
  • O molto efficace: bevi 1 limone spremuto al mattino e alla sera prima dei pasti (o da solo)!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *