Quando si tratta di toccare, il nostro cervello fa importanti distinzioni tra sé e l’altro. Questa differenza è alla base di tutto il solletico. Il fatto che i nostri antenati potessero dire rapidamente di essere stati toccati da un animale, uno scarafaggio o qualcos’altro ha aumentato le loro possibilità di sopravvivenza. Le parti del corpo particolarmente sensibili sono particolarmente delicate (piedi, collo, interno coscia, viso e ascelle).

Il solletico eccessivo ora può creare problemi durante il sesso che possono interferire seriamente con il desiderio sessuale.

Le persone particolarmente sensibili hanno spesso paura di perdere il controllo su ciò che accade loro. A proposito, non sono affatto “maniaci del controllo”. Questo errore di pensiero è spesso commesso dalle persone stesse e dai loro partner. Le persone sensibili non vogliono sempre avere il controllo. È sufficiente che controllino ciò che accade loro. Non c’è niente di strano in questo. Questo è molto utile da sapere, perché le persone che non possono controllarsi (cioè non possono regolare la loro paura) vogliono controllare tutto e tutti intorno!

Per risolvere questo problema, è utile sviluppare un buon autocontrollo o una forte consapevolezza di sé, senza “scherma”, cioè senza interrompere la connessione con il proprio partner.

autonomia in prossimità emotiva

In termini di sessualità, è generalmente importante raggiungere una grande intimità fisica ed emotiva e non “adattarti” troppo al tuo partner, ma piuttosto mantenere la tua indipendenza e autoregolamentazione. Possiamo raggiungere questo obiettivo solo attraverso un solido senso di sé. Un senso di sé stabile è l’opposto di una “immagine speculare di te stesso”, in cui l’apprezzamento o la svalutazione delle altre persone è più importante della tua. Quando fai ciò che pensi sia giusto e guadagni la tua autostima, nasce un senso di sé stabile. Si tratta di chiarezza su chi sei, cosa vuoi e quali sono i tuoi obiettivi, soprattutto se il tuo partner ti incoraggia ad adattarti alle sue idee. Questo è l’opposto di dipendere da un’immagine speculare di sé (accettazione e apprezzamento da parte degli altri).

rispecchia la consapevolezza di sé

La ricerca di un senso del sé simile a uno specchio è anche un pioniere nel fare le cose regolarmente e nel fare le cose nelle relazioni a lungo termine.

Il solletico eccessivo di solito può essere alleviato in tempi relativamente brevi e, quando il solletico diminuisce, spesso prende il suo posto un’intensa esperienza erotica. La “guarigione” dal solletico spesso aumenta il desiderio sessuale.

Esercizio contro il ticchettio eccessivo

C’è un semplice esercizio che può ridurre in modo significativo il nostro solletico:
Primo, entrambi i partner sono completamente attratti da lui. Puoi farlo in seguito parzialmente o completamente nudo.

Il donatore fa un tocco prevedibile, calmo e rilassante. Il partner delicato si calma e si concentra completamente sul tocco degli altri, invece di eluderli. Inizi con le aree meno sensibili del tuo corpo, come la schiena, le braccia o la testa (escluso il viso). Il donatore si basa sui desideri dei delicati, non come robot o servi, ma come qualcuno che è interessato a una fruttuosa cooperazione. Se sei così delicato da intralciarti, metti la mano sul braccio del tuo partner per influenzare la pressione e il movimento del suo braccio.

Il punto è che imparerai che sperimentare il tocco del tuo partner è più piacevole che cercare di impedirgli di fare ciò che non ti piace. È molto utile tenere gli occhi aperti. Guarda ciò che tocchi e prova a respirare con calma e lentamente.

Attraverso questo consapevole esercizio di devozione, il corpo impara ad adattarsi a nuove sensazioni e il solletico diminuisce sempre di più.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *